Grande festa finale per il corso di educazione stradale
Nell’area Fasoli-Bennet, un percorso in bicicletta nel rispetto del codice della strada
Lo scorso mercoledì 7 giugno si è tenuto l'evento conclusivo del progetto di Educazione stradale realizzato dalla Polizia locale di Vigliano Biellese per le classi quinte delle scuole primarie. Novità dell'anno, la location di via Della Tollegna, presso l’area di parcheggio del garden Fasoli, dove i ragazzi si sono cimentati in un percorso in bicicletta nel rispetto delle regole del codice della strada. Le ditte Fasoli e Bennet hanno contribuito allo svolgimento dell’iniziativa, l’una mettendo a disposizione l’area esterna al garden (parcheggio e pre-ingresso), l’altra fornendo la merenda per tutti i partecipanti.
“Davvero una bella festa – commenta il Sindaco, Cristina Vazzoler - in uno splendido pomeriggio di sole: i ragazzi, alla presenza di numerosi genitori e parenti,


hanno eseguito il percorso predisposto dal personale del Comando, osservando le regole di precedenza nei confronti dei veicoli ma anche dei pedoni appositamente inseriti nel percorso. Al termine della prova, ho consegnato loro la patente di pedone e ciclista e l’Assessore Simona Gallo un gadget catarifrangente.

L’attenzione dei ragazzi nei confronti di questo tema così importante è un ottimo segno del percorso di educazione civica che stanno seguendo con i loro insegnanti. Ogni anno la nostra Polizia Locale è impegnata nel progettare e realizzare questi corsi per la scuola primaria, in particolare per le classi quinte. Durante l'anno scolastico appena terminato, il corso ha coinvolto le quattro classi quinte delle scuole primarie del Comune di Vigliano, 69 alunni complessivamente, con la collaborazione degli insegnanti.

Sono stati tre gli interventi per ogni classe, al termine dei quali i ragazzi hanno dovuto sostenere un test finale. L’esperto di Polizia Locale, Emanuela Scarpa, ha curato presso ogni classe due interventi teorici sui precetti in materia di segnaletica stradale, di comportamento dei pedoni, dei ciclisti e dei passeggeri di autoveicoli nell’ambiente strada, senza tralasciare riferimenti alle norme di convivenza civile e di rispetto degli altri, nel senso più ampio del termine.
La finalità dei corsi, condivisa dagli insegnanti di riferimento – prosegue il Sindaco - è quella di presentare ai ragazzi alcuni modelli di comportamento sicuro sulla strada da rapportare alla loro concreta esperienza di utenti pedoni, ciclisti o passeggeri di veicoli nelle varie situazioni quotidiane.

Ultimo intervento formativo è stata la visita guidata presso la sede del Comando con lo scopo di avvicinare correttamente i ragazzi all’Ente locale ed alla Polizia Locale, quali istituzioni di riferimento per i cittadini di domani. I ragazzi hanno visto da vicino le attrezzature della centrale operativa, hanno sperimentato il metal- detector, osservato i capi dell’uniforme della Polizia Locale, le dotazioni personali di difesa attiva e passiva (spray al peperoncino, sfollagente, tonfa, giubbotto antiproiettile…). Sono state, inoltre, illustrate le norme che regolano la professione della Polizia Locale dall’arruolamento alle funzioni, alle qualifiche: non è mancata la tradizionale foto di gruppo che rimarrà negli annali del Comando a ricordo di esperienze ormai numerose e sempre più positive, sia per i ragazzi che per il personale impegnato che si arricchisce anno dopo anno anche grazie ai piccoli allievi. Anche il rientro a scuola – conclude Vazzoler - è stato per i ragazzi un’occasione di verifica dei corretti comportamenti da tenere: ogni classe è stata infatti accompagnata dall’esperto che ha tenuto i corsi, con un ripasso sul campo della segnaletica stradale.”

Clicca qui per visualizzare la Galleria fotografica della Festa del corso di Educazione stradale 2017






W3C