Concluso in festa il centro estivo della scuola dell'infanzia
Rispetto e amore per la natura il nucleo del progetto educativo 2017
Con una bella festa in giardino si è concluso il centro estivo della scuola dell'infanzia, che la Cooperativa Progetto Donna Più ha progettato e gestito per conto del Comune di Vigliano Biellese.
"Grande entusiasmo - commenta l'Assessore all'Istruzione Simona Gallo - e grande partecipazione da parte dei bambini e delle famiglie. Prima di tutto, constato che il servizio è apprezzato e molto richiesto dalle famiglie, tanto che il numero degli iscritti è costantemente in crescita. Sono state molto apprezzate le gite, che hanno avvicinato i bambini al mondo degli animali suscitando profonde emozioni, facendo leva sull'empatia che si genera naturalmente dal contatto con la sensibilità dei cavalli, ma anche con la simpatia dei capretti, la mitezza degli asinelli, la devozione dei cani. Non sono mancate le esperienze artistiche con la pittura e la musica; quelle ludico-sportive con le piscinette e i giochi di squadra.


Le storie narrate dalle animatrici e le storie inventate e sceneggiate dai piccoli hanno riempito il resto del tempo, che è trascorso in un attimo! Siamo lieti che sia stata un'esperienza positiva - conclude Gallo. Con un arrivederci al prossimo anno salutiamo quindi le animatrici e le coordinatrici Miranda Novaretti ed Elisa Alaimo, che hanno voluto sintetizzare il loro lavoro con la breve relazione che segue. Buona estate a tutti!"

L'avvicinamento all'arte, alla natura e ai suoi elementi è stato il filo conduttore che ci ha accompagnato in queste 4 settimane di Centro Estivo. La nostra idea di bambini protagonisti, partecipi e alla ricerca dell'autonomia ci ha portato a scegliere con loro i percorsi da intraprendere , lasciandoci guidare dalle emozioni e dagli stati d'animo che si manifestavano via via.

Le nostre giornate sono trascorse tra laboratori musicali (dove i bambini hanno imparato a scrivere la propria canzone), passeggiate (alla scoperta del territorio, del mercato e dei suoi colori, con laboratorio fotografico per fissare le nostre scoperte), gite (dove abbiamo conosciuto gli animali e il loro habitat e dove siamo entrati in sintonia con il Cavallo, animale magico che riesce a catturare la parte emozionale di ognuno), laboratori di teatro e di scrittura creativa, (dove capretti, cavalli,asini, cani e gatti sono diventati protagonisti di storie fantastiche), laboratori di orto-fantasia,(dove abbiamo seminato, colorato vasetti, incontrato profumi di spezie )e poi giochi di squadra, attività motoria, e giochi d'acqua, con le nostre giornate in piscina...
i bambini ci hanno seguite in questo percorso manifestando interesse e partecipazione, hanno ascoltato , hanno raccontato ,ballato, cantato e condiviso..

Quello che più ha suscitato il loro interesse è stato il poter trasformare un legnetto, un ramo, una foglia in pennelli, fogli su cui lasciare traccia o colore da usare a piacere, scoprire che la natura ci accompagna e si lascia usare e che portarle rispetto vuol dire rispettare il mondo dove viviamo e anche noi stessi.
Tutti i laboratori sono stati graditissimi e seguitissimi, il poter vedere il frutto del proprio lavoro li ha gratificati molto e resi orgogliosi di quanto "prodotto".
Intervistati durante l'ultima settimana la maggior parte di loro alla domanda "Cosa vi è piaciuto di più?" hanno risposto : "I lavori eseguiti e i giochi, sia in piscina che di squadra." Le bambine hanno aggiunto anche musica e teatro alle loro preferenze, mentre i bambini hanno specificato che il costruire insieme piccoli strumenti è stato più divertente che "ballare"...
In queste settimane i bambini hanno provato a "sceneggiare" le storie che hanno inventato, aiutati dalle educatrici e dagli animatori hanno coreografato piccoli balletti ispirati alle canzoni del momento e imparato canzoncine accompagnandole con il suono degli strumenti costruiti.

La festa di fine centro estivo li ha visti protagonisti e attori in una storia che ha come intento quella di far conoscere agli spettatori il percorso intrapreso in questo mese , dove gli adulti sono stati registi e comparse, lasciando ai bambini il ruolo principale: quello del protagonista!

Miranda Novaretti e
Elisa Alaimo






W3C