A Vigliano la carta d’identità è elettronica
A breve, nel documento anche la volontà di donare gli organi
“A partire dal 1° febbraio 2018 – annuncia il Sindaco, Cristina Vazzoler - il Comune di Vigliano Biellese rilascia la CIE, ovvero la nuova Carta di identità elettronica, documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare.
Non è più necessario recarsi in Comune con tre fotografie formato tessera. Ne basta una sola, che sarà acquisita tramite scanner e risulterà poi inserita nel documento in bianco e nero, stampata al laser, per garantire un’elevata resistenza alla contraffazione.


Sul retro della Carta il Codice Fiscale è riportato anche come codice a barre. Il nuovo metodo di rilascio prevede che i comuni di residenza ricevano solo le richieste dei cittadini e le inseriscano nel sistema informatico fornito dal Ministero dell'interno. Una volta acquisiti i dati, la fotografia, la firma e le impronte digitali dell'utente, gli operatori comunali inviano telematicamente la richiesta di emissione della CIE al Ministero dell'interno il quale, attraverso il Poligrafico dello Stato, stampa e consegna la Carta di Identità Elettronica.
Quindi il rilascio della carta non è più immediato presso l’Ufficio anagrafe. Il meccanismo è molto simile a quello previsto per la richiesta e rilascio del passaporto.
Il cittadino riceverà la CIE per posta all’indirizzo indicato - che può essere anche il Comune - entro 6 giorni lavorativi. Può ritirarla anche una persona delegata ma solo se ne è stato indicato il nome al momento della richiesta in comune.”

Quindi, dobbiamo rifare la carta per averla “elettronica”?

"No - chiarisce il Sindaco - è importante chiarire che le carte di identità cartacee continuano ad essere valide sino alla loro scadenza e non devono né possono essere sostituite."

Si può dichiarare anche di voler donare gli organi?

“Il sistema informatico predisposto dal Ministero – spiega il Sindaco - prevede che, contestualmente all’acquisizione dei dati per la CIE, il cittadino possa dichiarare la propria eventuale volontà di donare gli organi. Tale ipotesi, tuttavia, richiede che l’Ufficio anagrafe comunale prenda accordi con il Centro Nazionale Trapianti, che deve erogare al personale comunale una specifica formazione in tale delicato ambito. Per questo motivo, consapevoli dell’importanza di fornire questo servizio, il nostro personale frequenterà l’apposito modulo formativo presso la ASL di Biella il prossimo 6 aprile, in modo da essere poi inseriti nella rete dei Comuni che dialogherà direttamente con il Centro Nazionale Trapianti del Ministero della Salute, cui saranno conferiti questi dati.
La nuova carta rappresenta certamente un passo avanti nel segno dello svecchiamento della Pubblica Amministrazione, in quanto grazie ai microchip inseriti sarà possibile anche essere identificati per l’accesso a servizi on line che prevedono lo SPID, sistema pubblico di identità digitale.”


Quanto tempo occorre per l’acquisizione dei dati da parte dell’ufficio anagrafe comunale?

"Il Ministero dell'Interno - spiega Vazzoler - ha fornito al Comune una postazione dedicata all’acquisizione dei dati ed il collegamento con il sistema centrale di emissione. Nella fase iniziale di emissione è prevedibile che i tempi di acquisizione dei dati possano essere più ampi rispetto alla precedente modalità, dal momento che occorre acquisire elettronicamente la foto e le impronte digitali dell'interessato. Per questo motivo, facciamo appello alla collaborazione e alla pazienza dei nostri cittadini.
Per razionalizzare i tempi di acquisizione dei dati ed evitare all’utenza lunghe attese, può essere opportuno prendere appuntamento con l’Ufficio Anagrafe.

L’appuntamento può essere preso:

- tramite contatto diretto con l’Anagrafe, piano terra del Municipio, negli orari di apertura (da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12; mercoledì anche dalle 14.15 alle 16.00 e giovedì, giornata del cittadino, con orario continuato dalle ore 9 alle ore 16.00).

- tramite telefono al numero 015512041 (attivo nei medesimi giorni ed orari di apertura degli uffici).

Per ogni altra informazione o dubbio, è possibile contattare gli uffici comunali nei giorni e orari sopra indicati, oppure Cliccate qui per accedere alla pagina contenente le info sulla carta di identità elettronica sul sito internet comunale






W3C