Raddoppia l’impegno di Vigliano per Agenda digitale
Vazzoler: “Inclusione digitale e insediamenti di cittadini e imprese i nostri obiettivi primari”
L’impegno di Vigliano per Agenda Digitale raddoppia nel 2018. “Trovare le soluzioni più idonee per snellire i rapporti fra le istituzioni ed i privati – cittadini e imprese - utilizzando i canali telematici è la sfida dei nostri giorni – commenta il Sindaco, Cristina Vazzoler. Per questo il nostro impegno a fianco di Agenda Digitale di Biella raddoppia. Nel corso del 2017, l’Amministrazione viglianese è entrata a far parte della fitta rete di Comuni, Enti pubblici diversi e soggetti privati che hanno sottoscritto il “Patto del Battistero”, mettendo a disposizione una giornata di lavoro a settimana di un dipendente comunale, attivo per la realizzazione degli obiettivi comuni. Nel 2018, abbiamo stanziato un contributo di 5mila euro da erogare ad hoc, con la specifica finalità di sostenere due obiettivi che ci vedono protagonisti. Il primo, è quello dell’inclusione digitale, per rendere accessibile il mondo di internet a quanti non utilizzano il web per i motivi più diversi.


Grande soddisfazione, per noi, è quella di avere avviato la formazione di base per 52 persone over 55, suddivise in quattro distinti corsi, il primo dei quali partito lo scorso novembre 2017; a breve partirà un’altra classe di 13 persone mentre stiamo lavorando per un corso di secondo livello per una decina di persone che intendono proseguire con noi.

L’innovazione di un simile progetto – prosegue Vazzoler - consiste nel rendere protagonista il mondo della scuola secondaria che, con i suoi insegnanti e gli allievi che partecipano ai progetti di alternanza scuola-lavoro, offrono una docenza e un’assistenza molto valida e capillare sul territorio biellese. Il successo di Agenda Digitale di Biella è davvero eccezionale al riguardo, basti pensare che in due anni, 500 cittadini biellesi hanno partecipato a tali corsi, pari allo 0.25% dei residenti in provincia (In Emilia Romagna, Pane e Internet, Progetto regionale pluripremiato, ha formato nel doppio del tempo, 4 anni, 3750 cittadini, pari allo 0.08% della popolazione di quella Regione).

Questo è solo uno dei numerosi punti di eccellenza di Agenda Digitale. DA parte nostra, siamo impegnati soprattutto nella direzione del favorire nuovi insediamenti di cittadini e imprese nel paese: un progetto ambizioso cui stiamo lavorando da mesi. Certamente non si raggiungono in questo ambito risultati eccellenti schioccando le dita: bisogna tessere una fitta rete di rapporti ed avere una solida rete locale, in cui la Camera di Commercio, l’Unione Industriale e l’ATL hanno un ruolo determinante, proprio come succede in Agenda Digitale.”

Nella foto, il momento della consegna dei diplomi dell'ultimo corso di alfabetizzazione digitale, conclusosi la scorsa settimana.






W3C