Tutta nuova la scuola di Amosso
Sostituiti gli infissi, ristrutturata la mensa, migliorati gli impianti
Durante l’estate, l’ala “vecchia” della scuola di Amosso è stato oggetto un corposo intervento di risanamento conservativo e riqualificazione energetica e, da una settimana a questa parte, anche la rinnovata sala mensa è pienamente fruibile.
“Nel 2017 - spiega il Sindaco, Cristina Vazzoler - abbiamo rinnovato interamente la scuola primaria di San Quirico, con la sostituzione di tutti gli infissi e dell’impianto di riscaldamento. Quest’anno è stata la volta della scuola di Amosso, con un corposo intervento di risanamento conservativo e riqualificazione energetica. Sono stati cambiati tutti gli infissi dell’ala vecchia (nella foto), compresi quelli della sala mensa (dotati di zanzariere).


Per la sala mensa, inoltre, il rifacimento è stato globale, dalla pavimentazione alle pareti. Ed ancora, i lavori hanno compreso opportune migliorie dell’impianto elettrico e la sistemazione degli allacci fognari della scuola. 405mila euro è la somma spesa, comprensiva della progettazione.

Grazie alle economie ottenute dalla procedura di gara – prosegue Vazzoler - sono stati inseriti alcuni interventi ulteriori, quali la tinteggiatura delle medesime aule dell’ala vecchia.
Insomma, una scuola tutta nuova. In questi tempi in cui risultano evidente in tutta Italia le carenze manutentive di tanti edifici scolastici, posso evidenziare che, per questa giunta, la scuola ha rappresentato un’assoluta priorità, con interventi importanti ovunque, per garantire a bambini, lavoratori della scuola e famiglie le attenzioni dovute.

Talvolta questi lavori hanno causato un inevitabile rumore che può avere arrecato fastidio ai cittadini residenti nella zona limitrofa alla scuola. Di questo mi scuso, come ho già avuto modo di fare di persona con qualcuno di loro. Sono certa di poter contare sulla loro comprensione – conclude il Sindaco - soprattutto adesso che la scuola, rinnovata, è davvero bella ed accogliente, funzionale ed efficiente dal punto di vista energetico.”






W3C